20 NOVEMBRE 2018

Giornata Universale del Bambino

20 Novembre 2018, Giornata Universale del Bambino. Proponiamo l’articolo scritto dalla Dr.ssa Dorella Minelli, logopedista e titolare del Centro Italiano Logopedia e dalla Dr.ssa Anna Guerrini, logopedista e collaboratrice del Centro Italiano Logopedia, pubblicato sulla rivista Profilo Salute.

Disturbi di linguaggio nei bambini

Entro i 3-4 anni il profilo linguistico e comunicativo si deve normalizzare

Cosa s’intende per disturbo specifico di linguaggio nel bambino?

Si tratta di disturbi caratterizzati da una significativa limitazione della “specifica” competenza linguistica, in assenza di importanti deficit cognitivi, sensoriali, motori, affettivi e di importanti carenze socio-ambientali (es. esperienze di maltrattamenti, assenza di sufficienti condizioni di interazione con l’adulto, spesso bambini vissuti negli orfanotrofi…) sebbene si sia dimostrato che anche i Disturbi detti Specifici o Primari del linguaggio non siano puri, ma siano spesso associati a difficoltà di coordinazione motoria, di funzionamento cognitivo e a disturbi dell’attenzione. Il DSL viene individuato e diagnosticato dopo i 3 anni, ossia in concomitanza con l’ingresso alla scuola dell’infanzia, ma la fascia d’età, che va dai 2 ai 3 anni, rappresenta un momento cruciale per l’identificazione precoce di tali disturbi: si parla a quest’età di ritardi di linguaggio. Nell’eventualità in cui questi bambini non normalizzino entro i 3-4 anni il proprio profilo linguistico e comunicativo – intimamente legato allo sviluppo del linguaggio stesso – si definirà DSL.

Quali sono i primi segni che possono portare i genitori e gli insegnanti della scuola dell’infanzia a sospettare un disturbo del linguaggio?

Premessa: lo sviluppo del linguaggio è caratterizzato da una grande variabilità interindividuale, dovuta sia a fattori biologici, sia a fattori ambientali (minore o maggiore stimolazione in ambito familiare, inserimento precoce a scuola, presenza di fratelli o sorelle). Esistono degli indicatori di rischio che aiutano il genitore a ipotizzare una possibile difficoltà sin da età precoce. A livello di produzione verbale (indicatori rilevanti a 24-30 mesi) si può notare:

  • Povertà di suoni consonatici e strutture sillabiche (babbling canonico ritardato rispetto ai 6-7 mesi);
  • Dimensione del vocabolario espressivo ridotta (a 24 mesi < 10 parole; a 30 mesi = o < a 50 parole);
  • Crescita lessicale lenta (media parole/mese < a 30-40 parole nuove);
  • Mancata esplosione del vocabolario verso i 24 mesi;
  • Assenza di linguaggio combinatorio (es. “voglio palla”) a 30 mesi;
  • Scarsa intelligibilità dell’eloquio (< 50% delle produzioni);

A livello di comprensione verbale si può rilevare:

  • Difficoltà di comprensione del linguaggio già a partire dai 12 mesi

A livello di gestualità:

  • Scarsa produzione/imitazione sia in termini quantitativi che qualitativi di gesti (es. referenziali deittici > indicazione poco prima dei 12 mesi);

A livello dell’uso del linguaggio:

  • Scarso numero di atti assertivi e responsivi, verbali e non verbali.

Già all’età di 3-4 anni la maggior parte dei bambini padroneggia le strutture basilari della propria lingua nelle diverse aree in cui si articola il linguaggio per cui, se all’età di tre anni, considerata una sorta di spartiacque tra bambini “parlatori tardivi” e bambini con probabile DSL, permangono abilità ancora non adeguate secondo i parametri sopra elencati, si rende immediatamente necessaria una visita medico-specialistica.

Chi, come e quando si fa diagnosi di disturbo specifico di linguaggio?

La diagnosi viene fatta da un team clinico multiprofessionale che deve includere tra le figure professionali il Neuropsichiatra infantile, il Logopedista e le figure mediche necessarie a escludere condizioni patologiche che esulino dal linguaggio (Neurologo, ORL…).

Come ci si comporta dopo una diagnosi risultata positiva?

Il comportamento sarà diverso a seconda dell’età del bambino e del grado di compromissione:

  • Età inferiore ai 3 anni: il linguaggio è in grande evoluzione in queste fasi e un ritardo potrebbe normalizzarsi entro i 3-4 anni.

Se, in base all’osservazione condotta, emerge che il ritardo potrebbe presentare un rischio per lo sviluppo di altre aree interrelate al linguaggio (deficit di comprensione), allora viene promosso un intervento diretto, quindi condotto direttamente dal logopedista, precoce per ridurre gli effetti (a breve termine) che lo stesso può avere sullo sviluppo emotivo e sociale del bambino.

Se dall’osservazione emergono indici predittivi di una probabile buona evoluzione (in particolare normale comprensione), allora si promuovono monitoraggi con tempi e modi definiti. Opportunità nel frattempo di fornire ai genitori suggerimenti educativi di stimolazione linguistica.

  • Età superiore a 3 anni: intervento diretto necessario qualora le prestazioni ai test siano significativamente inferiori alla normalità per l’età del bambino. La presenza di diverse tipologia di DSL porta ala necessità di diversificare gli interventi a seconda della componente deficitaria.

Perché è importante intervenire immediatamente quando si riscontrano nel proprio bambino le difficoltà descritte?

Abbiamo visto che una percentuale di bambini con DSL in età prescolare riporterà difficoltà anche in epoca scolare (1-2%). Gli effetti di un DSL in età scolare si riscontrano principalmente negli apprendimenti di lettura e scrittura: si parla in questi casi di dislessia e disortografia, condizioni cliniche che rientrano nei cosiddetti DSA.

Aiuto compiti specialistico/tutor DSA/Tutor ADHD a domicilio

AIUTA IL TUO BAMBINO AD IMPARARE A PARLARE.

La scuola dell’infanzia M. Ausiliatrice di Forette di Vigasio (VR) in collaborazione con il Centro Italiano Logopedia organizza il giorno VENERDÌ 9 NOVEMBRE 2018 alle ore 20.30 una serata informativa rivolta ai genitori:

AIUTA IL TUO BAMBINO AD IMPARARE A PARLARE.

Relatrici:
Dr.ssa Dorella Minelli
Dr.ssa Anna Guerrini Logopediste

Scuola dell’infanzia
Maria Ausiliatrice
Via S. Martino 16
37068 Forette di Vigasio Vr
Tel. e fax 045 7364887
www.scuolainfanziaforette.it

Scarica la locandina

dislessia-amica

“SCUOLA DISLESSIA AMICA”: ecco le scuole di Brescia e provincia che hanno conseguito il riconoscimento

Sono 5mila le scuole che hanno avuto il riconoscimento “Dislessia Amica” in Italia, e per essere inserite in questo albo le scuole devono aver rispettato i seguenti requisiti:

  • aver aderito al percorso formativo partecipando ad uno dei 4 turni formativi fra l’anno scolastico 2016/2017 e 2017/2018;
  • aver iscritto il numero minimo di docenti previsto (fra i 10 e 15 insegnanti in funzione della tipologia di scuola);
  • aver raggiunto almeno il 60% di docenti promossi, sul totale degli iscritti al corso.

Il Centro Italiano Logopedia ritiene di grande importanza la totale collaborazione fra l’equipe di specialisti e la Scuola, essendo sempre disponibile a colloqui con gli insegnanti, al fine di creare un intervento sinergico di rete predisponendo, attraverso un confronto attivo con i docenti, linee didattiche ad hoc sulla base del quadro di fragilità dello studente.

Questo l’elenco aggiornato delle scuole certificate “Dislessia Amica” di Brescia e Provincia:

ADRO
I. C. STATALE ADRO

Statale- Istituto Comprensivo
Email: bsic835008@istruzione.it

AZZANO MELLA
I. C. AZZANO MELLA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic89000r@istruzione.it

BAGNOLO MELLA
I.C. BAGNOLO MELLA

Statale- Istituto Comprensivo
Email: info@bagnoloscuole.gov.it

BAGOLINO
I.C. BAGOLINO

Statale -Istituto Comprensivo
Email: icbagolino@provincia.brescia.it

BEDIZZOLE
A. CALINI

Statale- Istituto Comprensivo
Email: dott.mariagrazia@alice.it

BIENNO
G. ROMANINO

Statale- Istituto Comprensivo
Email: bsic83700x@istruzione.it

BORGO SAN GIACOMO
I.C. BORGO SAN GIACOMO

Statale- Istituto Comprensivo
Email: bsic8ah00e@istruzione.it

BOTTICINO
I.C. BOTTICINO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic872007@istruzione.it

BOVEZZO
I.C. BOVEZZO

StataleIstituto Comprensivo
Email: bsic836004@istruzione.it

BRENO
I.C. F. TONOLINI

Statale-Istituto Comprensivo
Email: bsic81900a@istruzione.it

BRENO
LICEO SCIENTIFICO “CAMILLO GOLGI”

Statale
Email: info@liceogolgi.it

BRENO
F.TASSARA – G.GHISLANDI

Statale -Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis001009@istruzione.it

BRESCIA
I.I.S. “A. LUNARDI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: preside@lunardi.bs.it

BRESCIA
I.C. “TITO SPERI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic88200t@istruzione.it

BRESCIA
I.S.S. “C. GOLGI””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto tecnico
Email: bsis029005@istruzione.it

BRESCIA
LICEO SCIENTIFICO “A.CALINI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsps01000d@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO PROFESSIONALE “ANDREA MANTEGNA”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis031005@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO PROFESSIONALE“LONATI”

Paritaria – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: segreteria@cfplonati.it

BRESCIA
ISTITUTO TECNICO “GIUSEPPE PASTORI”

Statale -Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsta01000v@istruzione.it

BRESCIA
I.C. RINALDINI SUD 3

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic87700a@istruzione.it

BRESCIA
I.C. FRANCHI-SUD 2

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic815003@istruzione.it

BRESCIA
I.I.S. “TARTAGLIA-OLIVIERI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Liceo

Email: bsis036008@istruzione.it

BRESCIA
I.C. COLOMBO OVEST 1 BRESCIA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic885009@istruzione.it

BRESCIA
I.C. KENNEDY OVEST 3 BRESCIA

Statale-Istituto Comprensivo
Email: bsic887001@istruzione.it

BRESCIA
I.C. NORD 2

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic88400d@istruzione.it

BRESCIA
I.C. CENTRO 1

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic881002@istruzione.it

BRESCIA
I.I.S. “BENEDETTO CASTELLI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto tecnico
Email: segreteria@itiscastelli.it

BRESCIA
ISTITUTO CANOSSIANO

Non Statale – Scuola Primaria
Email: segreteria@canossadiaz.it

BRESCIA
I. C. NORD 1 BRESCIA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic88300n@istruzione.it

BRESCIA
I.C. OVEST 2 BRESCIA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic886005@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO “MARIANO FORTUNY”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis032001@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO “A. LUZZAGO”

Non Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Liceo
Email: segreteria@luzzago.it

BRESCIA
LICEO DELLE SCIENZE UMANE “FABRIZIO DE ANDRE’”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Liceo
Email: bspm04000a@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO “MADDALENA DI CANOSSA”

Non Statale – Scuola Secondaria di 1° grado
Email: direzione@canossadiaz.it

BRESCIA
ISTITUTO “PAOLA MARASINI”

Non Statale – Scuola Primaria
Email: segrescuola@canossadiaz.it

BRESCIA
ISTITUTO “PIERO SRAFFA”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto professionale
Email: bsis028009@istruzione.it

BRESCIA
ISTITUTO “V. DANDOLO”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto professionale
Email: bsis02200a@istruzione.it

BRESCIA, CHIARI, CLUSANE, DARFO, DESENZANO, EDOLO, PONTE DI LEGNO, VEROLANUOVA, VILLANUOVA Brescia
CFP ZANARDELLI

Non Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: s.bettenzana@cfpzanardelli.it

CALCINATO
I.C. DANTE ALIGHIERI

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic829001@istruzione.it

CALVISANO
I.C. CALVISANO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic84800a@istruzione.it

CAPO DI PONTE
I.C. “P.DA CEMMO”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic81800e@istruzione.it

CAPRIOLO
I.C. “A.MORO”

Statale
STATALE – Istituto Comprensivo
Email: bsic83300l@istruzione.it

CARPENEDOLO
I.C.

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic849006@istruzione.it

CASTEGNATO
I.C. “PADRE VITTORIO FALSINA”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: istituto@iccastegnato.it

CASTELMELLA
I.C. “CASTEL MELLA””

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic856009@istruzione.it

CASTELCOVATI
I.C. “MARTIN LUTHER KING”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic86002l@istruzione.it

CASTENEDOLO
I.C. “LEONARDO DA VINCI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic80400l@istruzione.it

CAZZAGO SAN MARTINO
I.C. “GIULIO BEVILACQUA”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic82100a@istruzione.it

CEDEGOLO
I.C. “B. ZENDRINI””

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic81700p@istruzione.it

CELLATICA
I.C. DI CELLATICA COLLEBEATO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic88800r@istruzione.it

CHIARI
I.I.S . “EINAUDI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis03800x@istruzione.it

CHIARI
ISTITUTO SALESIANO SAN BERNARDINO

Non Statale – Istituto OmniComprensivo
Email: direttore.chiari@salesiani.it

CIVIDATE CAMUNO
I.C. CIVIDATE CAMUNO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic807004@istruzione.it

COCCAGLIO
I.C. COCCAGLIO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic83900g@istruzione.it

CONCESIO
I.C. CONCESIO

Statale – Istituto OmniComprensivo
Email: farina.alessandra@virgilio.it

CORTE FRANCA
I. C. DON MILANI DI CORTE FRANCA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic822006@istruzione.it

DARFO BOARIO TERME
I.C. DARFO 2

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic864008@istruzione.it

DESENZANO DEL GARDA
I.C. II TREBESCHI

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8ab00g@istruzione.it

DESENZANO DEL GARDA
I.I.S. “L. BAZOLI”-“M. POLO””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis003001@istruzione.it

DESENZANO DEL GARDA
1° I.C. DESENZANO DEL GARDA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8aa00q@istruzione.it

EDOLO
ISTITUTO “F.MENEGHINI””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis007008@istruzione.it

EDOLO
EDOLO CAP.

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic87000g@istruzione.it

ESINE
I.C. DI ESINE

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic83800q@istruzione.it

FLERO
I.C. FLERO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8ag00p@istruzione.it

GARDONE RIVIERA
I.P.S.E.O.A. “CATERINA DE’ MEDICI””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto professionale
Email: bsrh02000t@istruzione.it

GARDONE VALTROMPIA
I.C. GARDONE VALTROMPIA

Statale – Istituto Comprensivo
Email: lglun@hotmail.com

GAVARDO
I.C. “G. BERTOLOTTI””

Statale – Istituto Comprensivo
Email: icsgavardo@gmail.com

GAVARDO
ISTITUTO “PARROCCHIA SS. FILIPPO E GIACOMO”

Non Statale – Scuola Primaria
Email: info@scparr.it

GUSSAGO
I.C. DI GUSSAGO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic88900l@istruzione.it

IDRO/VOBARNO
I.I.S. DI VALLE SABBIA “PERLASCA””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis00400r@istruzione.it

ISEO
I.I.S. “G. ANTONIETTI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: segreteria@antoniettiseo.gov.it

LENO E SEZIONE ASSOCIATA GHEDI
I.I.S. VINCENZO CAPIROLA

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: info@capirola.com

LOGRATO
I.C. LOGRATO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic85900r@istruzione.it

LONATO DEL GARDA
I.I.S. “L.CEREBOTANI””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto tecnico
Email: bsis03300r@istruzione.it

LONATO DEL GARDA
I.C. “UGO DA COMO”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic82400t@istruzione.it

MANERBA DEL GARDA
I.C. “VALTENESI””

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8ak00g@istruzione.it

MARCHENO
I.C. DI MARCHENO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: segreteriads@icmarcheno.it

MAZZANO
I.C. DI MAZZANO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic852002@istruzione.it

MONTICHIARI
I.C. 2 “RITA LEVI MONTALCINI””

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8al00b@istruzione.it

MONTICHIARI
I.I.S. “DON MILANI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis01200q@istruzione.it

MONTICHIARI
I.C. 1 MONTICHIARI

Statale – Istituto OmniComprensivo
Email: bsic8an003@istruzione.it

NAVE
I.C. NAVE

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic85300t@istruzione.it

NUVOLENTO
I. C. NUVOLENTO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic851006@istruzione.it

OME
ISTITUTO “FRA’ TOMASO BONGETTI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic81100q@istruzione.it

ORZINUOVI
I.C. ORZINUOVI

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic893008@istruzione.it

OSPITALETTO BRESCIANO
I.C. OSPITALETTO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic827009@istruzione.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO
I.I.S. “MARZOLI” – PALAZZOLO S/O”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis01800p@istruzione.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO
I.C. PALAZZOLO SULL’OGLIO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8am007@istruzione.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO
I.I.S. “G. FALCONE”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto professionale
Email: bsis03400l@istruzione.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO
ISTITUTO ANCELLE DELLA CARITÀ

Non Statale – Scuola Primaria
Email: info@ancellepalazzolo.it

PASSIRANO
I.C. PASSIRANO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: cristiana.ducoli72@gmail.com

PISOGNE
I.C. “TEN.PELLEGRINI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic82000e@istruzione.it

PONTOGLIO
I.C. PONTOGLIO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic84200b@istruzione.it

PROVAGLIO D’ISEO
I.C. “DON RAFFELLI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic85000a@istruzione.it

REMEDELLO
I.I.S. “G. BONSIGNORI””

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto tecnico
Email: bsis023006@istruzione.it

RREMEDELLO
I.C. REMEDELLO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: info@icremedello.gov.it

REZZATO
I.C. REZZATO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic87500p@istruzione.it

RODENGO SAIANO
I.C .DI RODENGO SAIANO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic80900q@istruzione.it

RONCADELLE
I.C. DI RONCADELLE

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic857005@istruzione.it

RUDIANO
I.C. RUDIANO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic86100r@istruzione.it

SABBIO CHIESE
I.C. “A. BELLI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8ad007@istruzione.it

SALE MARASINO
ISTITUTO “EINAUDI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic87100b@istruzione.it

SALO’
I.C. DI SALO’

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic8ac00b@istruzione.it

SALO’
LICEO SCIENTIFICO “E. FERMI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Liceo
Email: bsps05000x@istruzione.it

SALO’
ITC BATTISTI

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado – Istituto tecnico
Email: salobatt@provincia.bs.it

SAREZZO
ISTITUTO “GIORGIO LA PIRA”

Statale – Istituto OmniComprensivo
Email: bsic8af00v@istruzione.it

SAREZZO
ISTITUTO “PRIMO LEVI”

Statale – Scuola Secondaria di 2° grado
Email: bsis016003@istruzione.it

TORBOLE CASAGLIA
ISTITUTO “RITA LEVI-MONTALCINI”

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic89100l@istruzione.it

TRAVAGLIATO
I.C. DI TRAVAGLIATO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic89200c@istruzione.it

VOBARNO
I.C. DI VOBARNO

Statale – Istituto Comprensivo
Email: bsic82500n@istruzione.it

MoneyMagpie_Savings-Accounts-Finances-Piggy-Bank-Coins

Spese scolastiche detraibili 2018-2019: quali sono e come fare per ottenere lo sconto Irpef del 19% sull’acquisto del materiale

Ogni anno le spese per frequentare la scuola aumentano, ma non tutte le famiglie sanno di poter detrarre il 19% delle spese per la scuola dei figli. La detrazione Irpef del 19% riguarda tutte le spese legate alla scuola, alla frequenza degli istituti di ogni ordine e grado, siano esse scuole materne, elementari, medie o superiori. La detrazione si può applicare ad una spesa massima di 786 euro e ne possono usufruire oltre 8milioni di studenti delle scuole pubbliche, statali o private paritarie. In pratica la detrazione massima è di circa 150 euro per ogni figlio iscritto in questo 2018 mentre, dal 2019, il tetto massimo aumenterà arrivando fino a 800 euro.

Le spese detraibili
Tra le spese legate alla frequenza scolastica risultano detraibili ovviamente le somme versate per l‘iscrizione alle scuole private. Per tutte le scuole, comprese quelle private, invece, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che lo sconto d’imposta, entro il tetto massimo di spesa previsto, è riconosciuto per:
– la mensa e gli eventuali servizi integrativi di assistenza alla mensa;
– i servizi di pre e post scuola;
– le spese per le gite;
– l’assicurazione scolastica
– i corsi di lingua, teatro, ecc. svolti anche al di fuori dell’orario scolastico e senza obbligo di frequenza, purché si tratti di corsi deliberati dall’istituto.

Le spese non detraibili
Non sono invece mai detraibili le spese relative all’acquisto di libri e al materiale di cartoleria.

Alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento 
Da quest’anno c’è sconto fiscale ad hoc per gli studenti con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA). La detrazione del 19% è riconosciuta sull’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici, senza alcun tetto di spesa, fino al compimento della scuola superiore. Per la detrazione, però, oltre alla ricevuta della spesa è necessario un certificato medico che attesti il collegamento funzionale tra i sussidi acquistati e il tipo di disturbo diagnosticato.

Cosa fare per ottenere la detrazione sulle spese scolastiche 2018-2019
Per sfruttare la detrazione del 19% dell’Irpef sulle spese scolastiche è ovviamente fondamentale conservare i documenti come ricevute del bollettino postale, bonifici o, se si paga in contanti, il certificato con l’indicazione dell’importo pagato. Per tutte le spese versate alla scuola sono invece sufficienti le ricevute del bonifico mentre, sempre come riporta l’agenzia delle entrate, per le spese versate in favore di terzi è importante chiedere una copia della delibera scolastica dove viene indicato lo svolgimento di una certa attività.

Scarica l’articolo in formato pdf

Fonti:
QuiFinanza: https://quifinanza.it/fisco-tasse/video/spese-scolastiche-detrazione-fino-al-19-ma-pochi-lo-sanno/224916/
Scuola Zoo: https://www.scuolazoo.com/info-studenti/news/detrazione-spese-scolastiche-2018-2019-come-ottenere-sconto-fiscale/

bored-little-boy-at-his-desk_1098-1955

DSA e le emozioni: cosa provo quando faccio fatica a leggere?

Si sente parlare spesso di come il disturbo specifico dell’apprendimento influenzi l’aspetto pratico, ma l’aspetto emotivo come viene coinvolto?

Quante volte avete sentito dire dal vostro bambino:
“Non sono capace!”, “Non ci riesco!”, “Sono stupido!” “A scuola mi dicono che sono stupido”.
Il bambino si esprime in questo modo quando si è in presenza di una scarsa autostima e una bassa fiducia nelle proprie capacità,
Il benessere psicologico di un bambino dislessico non è da sottovalutare. Spesso ci si focalizza sulle difficoltà di lettura, scrittura e calcolo, ma questi aspetti non possono essere assolutamente disgiunti da quelli emotivi e relazionali.
Prima della diagnosi un bambino con DSA è un bambino che si impegna, ma nonostante gli sforzi non riesce a stare al passo con i coetanei, determinando reazioni negative da parte degli adulti con ripercussioni sull’autostima e sulla motivazione ad apprendere.
Il bambino spesso soffre nella situazione in cui si trova e tale disagio può avere pesanti ripercussioni sia a scuola che nella vita quotidiana
Spesso gli adulti rilevano erroneamente svogliatezza e mancanza di impegno. Gli errori vengono quindi attribuiti a disattenzione e seguono frequenti rimproveri. Fino a quando non viene definita la natura della fatica scolastica si rischia di rendere la situazione emotiva del bambino davvero molto complessa, perché spesso viene richiesto un continuo esercizio per colmare le lacune, e ci si sorprende per la prestazione negativa dopo l’ennesimo esercizio sbagliato.
Questa modalità innesca un senso di colpa nel bambino per la poca applicazione.

Quali sono le reazioni comportamentali di bambini e adolescenti con DSA?

Le conseguenze emotive della dislessia sono state oggetto di numerosi studi in quanto la sofferenza emotiva è molto frequente.
I sintomi più frequenti nei bambini sono:
marcata frustrazione
sintomatologia ansioso-depressiva
rabbia (comportamenti aggressivi, provocatori ed oppositivi)
vergogna
sintomi psicosomatici (mal di testa, mal di pancia, vomito)

E quelli più comuni negli adolescenti:
abbandono scolastico
disadattamento sociale (isolamento, difficoltà di integrazione)
scarsa autostima ed autoefficacia

E’ un compito difficile e complesso spiegare ai bambini/ragazzi l’esito della certificazione di DSA. Chi lo fa?

Rendere pienamente comprensibile a bambini e ragazzi che cosa è un DSA e cosa comporta è di fondamentale importanza.
Per i bambini/ragazzi che dopo l’iter valutativo intraprendono un percorso di intervento presso il Centro Italiano Logopedia, è generalmente compito dello psicologo che ha condotto la valutazione, spiegare loro i risultati dei test svolti.
Lo psicologo chiarisce al bambino/ragazzo i suoi punti di forza e
di debolezza che sono emersi dai test.
Sottolinea la possibilità di potenziare le aree in cui lui fatica e lo sostiene negli aspetti emotivo-motivazionali coinvolti come la tolleranza alla frustrazione, il conseguente ritiro dell’impegno di fronte alle difficoltà e i vissuti di colpa e disistima che spesso lo caratterizzano.

E io genitore che cosa posso fare?

È innanzitutto necessario che il genitore trovi un momento tranquillo per parlare con i propri figli delle difficoltà presenti.
Importante è rivolgersi al figlio con parole semplici, chiare e comprensibili: dare il nome alla difficoltà è il primo passo per cercare dei modi per affrontarlo. Trasmettere l’idea che queste difficoltà possono essere bypassate sia con l’ausilio di strumenti ad hoc, sia con l’insegnamento di un metodo di studio in grado di facilitare il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento è un aspetto di fondamentale importanza.
Molto utile risulta allora imparare a conoscere gli strumenti di facilitazione che utilizza il proprio figlio (schemi, mappe concettuali, sintesi vocale etc.) ed offrirsi come modello per affrontare e risolvere insieme i problemi.
Per promuovere una crescita equilibrata dell’autostima è fondamentale che il genitore comprenda le fatiche del figlio, noti i miglioramenti, gratifichi i progressi e l’impegno, valorizzi le competenze ed incoraggi l’autonomia.

E quando l’aspetto emotivo diventa un problema?

Nei casi di bambini/ragazzi con DSA che vivono con spiccato disagio affettivo-relazionale la propria condizione di difficoltà il Centro Italiano Logopedia, nella figura dello psicologo, offre la possibilità di svolgere colloqui di rinforzo emotivo al fine di sostenere il bambino nel proseguimento del proprio iter scolastico, promuovendo il benessere psicologico, soprattutto in termini di una sana autostima e di relazioni interpersonali positive e soddisfacenti.
Noi crediamo molto nella sinergia dell’Equipe per cui lo Psicologo
è in stretto contatto con i membri dell’Equipe che seguono attraverso percorsi di intervento paralleli il bambino/ragazzo ad esempio il Tutor DSA che lo affianca nei compiti o la Pedagogista che lo sostiene con il metodo di studio.
Questo permette all’Equipe di essere in un costante aggiornamento sull’evoluzione del quadro del bambino che, per nostra esperienza, è in continua evoluzione.
Anche con il genitore che si trovasse in difficoltà nel gestire le problematiche derivanti dal disagio vissuto dal figlio è possibile effettuare colloqui psico-educativi con i genitori, offrendo indicazioni e strategie mirate per favorire scambi comunicativo/relazionali più sani ed adeguati.
Inoltre, riteniamo di grande importanza la totale collaborazione con la Scuola rendendoci disponibili con colloqui con gli insegnanti, al fine di creare un intervento sinergico di rete, predisponendo, attraverso un confronto attivo con i docenti, linee didattiche ad hoc sulla base del quadro di fragilità dello studente.

Dr.ssa Dorella Minelli, Logopedista – Titolare Centro Italiano Logopedia
Dr.ssa Ulrike Bianchini, Psicologa – Collaboratore Centro Italiano Logopedia